BRIONE

Piccolo borgo posto a nord-ovest tra Brescia e Gussago sui contrafforti collinosi che separano la pianura e la bassa Val Trompia.
Fece parte del “Fundus Gussiago” creato nel IX sec. dal monastero di Leno. Il paese fu incendiato e devastato da Nicolò Piccinino nel dicembre del 1439.
La parrocchia si staccò nel XIII sec. dalla pieve di Gussago. La chiesa parrocchiale che sorge su un altura al centro del paese è dedicata a San Zeno e sorta forse nel XIV sec. nel 1648 esistevano gli altari del SS. Sacramento e del S. Rosario. Venne ricostruita nel 1915-16. All’interno la tela raffigurante la Madonna del Rosario con santi di Grazio Cossali (Brescia 1563-1629).
San Zenone è raffigurato nel presbiterio in affreschi del ‘900.
Interessante un tabernacolo ricavato da un unico blocco di marmo dei primi del ‘600 e un reliquiario incastonato nel muro con cariatidi dorate cinquecentesche, recuperati recentemente dal parroco don Mario Laini.

Interno della chiesa

Scheda

la Madonna del Rosario con santi di Grazio Cossali (Brescia 1563-1629)

la Madonna del Rosario con santi di Grazio Cossali (Brescia 1563-1629)

La chiesa

La chiesa

San Zenone è raffigurato nel presbiterio in affreschi del ‘900

San Zenone è raffigurato nel presbiterio in affreschi del ‘900

Interno della chiesa

Interno della chiesa

Interno della chiesa